MERCOLEDÌ, marzo 22, 2017 (HealthDay News) ‘s Si sta diffondendo attraverso i social media: un “coraggio” in cui i bambini usano le gomme per strofinare via la pelle sulle braccia, spesso mentre recitano l’alfabeto o altre frasi.

I giocatori confrontano le lesioni risultanti e il giocatore più ferito è il ” vincitore.”

La cosiddetta “sfida della gomma” circola da circa un anno.ma non è uno scherzo, avvertono i medici.

“La sfida della gomma può causare dolore, ustioni alla pelle, cicatrici, infezioni locali”, ha detto il Dr. Michael Cooper, che dirige il Centro ustioni allo Staten Island University Hospital, a New York City.

Con tali lesioni,” in casi gravi anche se rari, possono verificarsi sepsi potenzialmente letali, cancrena e perdita degli arti”, ha osservato.

Secondo USA Today, la East Iredell Middle School di Statesville, NC, ha recentemente pubblicato un avviso su Facebook sulla sfida della gomma.

“I bambini si sfregano una gomma sulla pelle mentre devono fare o dire qualcosa”, ha detto la scuola nel suo post. “Sta causando gravi ustioni e abbiamo visto diversi casi di questo.”

Cooper ha acconsentito.

“La sfida della gomma può apparire innocua e uno spettacolo innocente di spavalderia”, ha detto Cooper. “Tuttavia, le conseguenze possono essere la deturpazione per tutta la vita e persino la morte, e come altre ‘sfide’ dovrebbero essere evitate.”

Dr. Robert Glatter è un medico di emergenza presso Lenox Hill Hospital, anche a New York City. Egli ha sottolineato che il rischio di infezioni gravi dalla sfida gomma è una preoccupazione.

“I batteri e le cellule morte della pelle possono colonizzare gomme che sono state strofinate sulla pelle”, ha spiegato. “Le gomme, che possono essere fatte di materiali sintetici come vinile, plastica e gomma sintetica, hanno fessure che forniscono un ambiente caldo e umido per la crescita dei batteri. Le persone mettono anche gomme in bocca, rendendole un set-up per le infezioni polimicrobiche che possono essere difficili da trattare.”

Cosa fare? Glatter dice che il monitoraggio e l’intervento dei genitori è la chiave.

“I genitori devono avere una discussione franca con i loro figli sui pericoli associati alla sfida della gomma”, ha detto. “Se trovi abrasioni o ferite inspiegabili sulle braccia o sulle gambe del tuo bambino, è fondamentale chiedere loro se sono stati impegnati in questa sfida.”

E Cooper ha notato che la sfida della gomma non è l’unica tendenza dannosa dei social media là fuori.

“L’avvento dei social media e la ricerca infinita di riconoscimento e attenzione hanno reso la pubblicazione di video durante l’esecuzione di atti pericolosi e insensati sia comuni che diffusi”, ha affermato.

“La ‘sfida del fuoco’ provoca ustioni di fiamma autoinflitte e pericolose per la vita dall’accensione di liquidi più leggeri o alcool versato sulla pelle”, ha spiegato Cooper. “E, di recente, un adolescente è stato gravemente ferito quando è saltato in un lago che conosceva conteneva alligatori.”

Per quanto riguarda la sfida gomma, Glatter ha detto, ” è semplice: gomme appartengono sulla carta not non sulla pelle.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.