La Norvegia è il paese più lungo d’Europa – e con oltre 60.000 miglia di costa e campagna infinita da esplorare, non dovrebbe sorprendere che questa nazione scandinava offra un’abbondanza di luoghi, attrazioni e attività da godere. Le imponenti montagne, i fiordi spettacolari, la tundra artica e le città storiche attirano viaggiatori da tutto il mondo. Dalle renne di Finnmark alla metropolitana di Oslo, scoprirai che ognuna delle molte regioni del paese ha caratteristiche uniche che le rendono tutte meritevoli di una visita. Continua a leggere per saperne di più sulle prime dieci regioni della Norvegia, elencate senza un ordine particolare.

Oslo

Vigeland Park
Vigeland Park

La capitale e centro culturale del paese, Oslo è un must-see in qualsiasi norvegese itinerario. La maggior parte dei visitatori è scioccata nel scoprire quanto sia piccola e percorribile la città, ma questo non vuol dire che non ci sia molto da fare. Le attrazioni principali includono il Museo delle navi vichinghe, che ospita la nave vichinga meglio conservata al mondo, così come la National Gallery, dove è ancora appeso il capolavoro espressionista di Edvard Munch “The Scream”. Le famiglie vorranno visitare l’Oslo Reptilpark (Parco dei rettili), un omaggio a tutte le cose piccole e squamose, e un favorito con i bambini.

Se vi capita di avere un tempo piacevole, una sosta al Parco delle sculture di Vigeland vale la pena. I giardini qui sono tranquillo e lussureggiante, che lo rende tanto un luogo pic-nic locale come un appuntamento fisso di arte. Per quelli un po ‘ più audaci, il salto con gli sci Holmenkollen ora consente ai visitatori di sperimentare il pieno effetto del salto con gli sci da ziplining quasi 1200 piedi da cima a fondo.

Bergen e il Sognefjord

Bergen wharf
Bergen wharf

Giustamente soprannominato il gateway per il fiordo di Bergen è senza dubbio Norvegia storicamente più significativi della città. Nei suoi giorni di fondazione, è servito come un immensamente importante porto commerciale tedesco e, nonostante abbia bruciato diverse volte, il molo mantiene un tocco distintamente tedesco. Gli ospiti possono letteralmente assaporare la storia sotto forma di baccalà salato con una visita al Museo Anseatico o ammirare i panorami mozzafiato durante il viaggio in funivia fino alla cima del monte Floyen.

Appena fuori città, però, si trova l’impressionante Sognefjord. Il fiordo più profondo e più lungo della Norvegia, le immagini non si avvicinano nemmeno a catturare la bellezza che le acque cristalline, le scogliere suggestive e la variegata vita marina si uniscono per creare. Non partire senza fare almeno un breve giro in barca, poiché nulla è paragonabile a vedere questa zona dall’acqua.

Alesund e il fiordo geirangerfjord

Vista Alesund dal Fjellstua punto di vista
Vista Alesund dal Fjellstua punto di vista

Chiunque con un interesse per l’arte o l’architettura trovare Alesund completamente affascinante. Anche se non è sempre una tappa comune nel tuo itinerario standard, questa pittoresca città sta rapidamente guadagnando notorietà come l’incontro perfetto tra cultura e natura norvegese. Famoso per la sua splendida architettura art nouveau, gli edifici colorati e distinti fiancheggiano il centro facilmente percorribile a piedi.

Se vuoi la vista più pittoresca, assicurati di andare a Fjellstua. I 418 passi sono assolutamente vale la pena! Forse ancora più attraente per i visitatori è il fatto che Alesund è una breve gita (due ore o giù di lì) dal fiordo più iconico della Norvegia, il Geirangerfjord. Ora patrimonio mondiale dell’UNESCO, il fiordo è costellato di meravigliose cascate e fattorie storiche di montagna. E se si bicicletta, kayak, o semplicemente escursione attraverso la zona, non manca mai di impressionare.

Finnmark (Capo Nord, Alta, Kirkenes)

Renne vicino a Tromsø zona
Renne vicino a Tromsø zona

si Trova nella parte più settentrionale della Norvegia, la regione del Finnmark (così come le parti settentrionali della Finlandia e della Svezia) è la casa di indigeni Sami. E mentre secoli fa, pochi si avventuravano in questa zona remota-che dipendeva quasi esclusivamente da renne e pesci — oggi i visitatori possono sperimentare il modo di vivere in un modo più moderno. Le casette accoglienti non solo offrono cibo tradizionale lappone, ma danno ai visitatori la possibilità di sperimentare escursioni con cani, safari con renne o pesca tradizionale sul ghiaccio.

Naturalmente, ovunque quassù avrà il sole di mezzanotte nei mesi estivi (e la famosa “stagione blu” da novembre a gennaio). Mentre qui, pesca per i granchi reali a Kirkenes, vicino al confine russo. Soggiorno in un hotel fatto completamente di ghiaccio in Alta. Visita la piccola città di Hamningberg, un vecchio villaggio di pescatori scampato alla rovina durante la seconda guerra mondiale. Escursione all’arco naturale di Kirkeporten, guardando l’altopiano acquoso di Capo Nord, il punto più settentrionale d’Europa. O semplicemente prendere il tramonto sul mare di Barents-qui, siete liberi di prendere con calma.

Svalbard

orso Polare vicino Splitsbergen
orso Polare vicino Splitsbergen

Considerando la sua molto più a nord posizione, Svalbard è spesso trascurato o non appena possibile includere la maggior parte dei viaggi. Accessibile solo in barca da maggio a settembre a causa delle condizioni del ghiaccio marino (anche se viaggiare in aereo è ancora un’opzione molto praticabile), il viaggio vale la pena: è uno dei pochi posti sulla Terra dove è ancora possibile vedere gli orsi polari in natura. Ben 3.000 orsi vivono ancora in questo deserto artico, insieme a una varietà di altri animali selvatici tra cui balene, renne e foche.

E se questo non è un motivo sufficiente per andare, ci sono un sacco di attività per intrattenere come slitte trainate da cani, escursioni sui ghiacciai e safari in motoslitta. Per non parlare di 24 ore di sole durante l’estate — e l’aurora boreale da settembre a marzo.

Tromsø e il Lyngenfjord

Tromsø, in Norvegia
Tromsø, in Norvegia

Se siete alla ricerca spasmodica di vedere le Luci del Nord e hai sentito che stanno svanendo nei prossimi anni, il Nord della Norvegia, e Tromsø, la regione più grande della città. Qui nel Circolo Polare Artico, le aurore saranno altrettanto luminose. Con un sacco di cultura (da non perdere il Museo d’Arte della Norvegia Settentrionale), tonnellate di ristoranti che offrono cucina “artica”, e vivace vita notturna, Tromsø potrebbe essere solo il meglio dei due mondi. Naturalmente, c’è un sacco di attività all’aria aperta in entrambe le stagioni, anche — pensare escursioni e kayak in estate (provarli di notte sotto il sole di mezzanotte), e slitte trainate da cani, trascorrere una notte in una tenda Sami, inseguendo le aurore, o andare su un safari di balene in inverno.

Mentre ti stai rilassando in città, lascia del tempo per sperimentare il Lyngenfjord e la catena montuosa Lyngsalpene. Ghiacciai, valli e stretti corsi d’acqua riempiranno il tuo sguardo qui, e le folle sono poche e lontane tra loro. Visita la distilleria più settentrionale del mondo, fai un’escursione all ‘ 1 del mattino fino a Engnes (sulla punta settentrionale di Skjervøy), o galleggia lungo le acque con una crociera con cena, assaggiando alcuni dei frutti di mare più freschi del mondo.

Isole Lofoten

Lofoten Islands Village
Lofoten Islands Village

tutte le destinazioni in Norvegia, arcipelago delle Lofoten dovrebbe essere la più singolare bellezza. Forse questo è dovuto alle affascinanti case del villaggio di pescatori o alla sensazione remota e incontaminata che mantiene, ma a prescindere, i suoi riconoscimenti attirano giustamente migliaia di amanti della natura a nord di queste splendide isole ogni anno.

A causa della sua posizione sopra il Circolo Polare Artico, arrivare qui non è sempre semplice. Siate pronti a volare, viaggio su strada, o prendere una barca per la destinazione finale. Una volta che siete lì però, attività abbondano. I visitatori possono fare di tutto, dalle escursioni, pesca, e lo sci al rafting oceano, immersioni subacquee, e anche la cattura delle onde – questa regione si dice che abbia il miglior surf del paese. Dopo una giornata emozionante, uno dei tanti piccoli villaggi sarà felice di ospitarvi in un accogliente rorbu, una tradizionale cabina di pesca situata proprio sul bordo dell’acqua.

Fjordkysten

Tramonto sulla costa norvegese
villaggio di Pescatori lungo la costa norvegese

Il Fiordo Costa davvero si estende la lunghezza del paese, ma con le lettere maiuscole, è in gran parte si riferisce alla zona da Bergen a nord fino a Alesund, dove le intricate vie d’acqua e villaggi sfociano nel Mare del Nord. Se stai cercando alcuni dei paesaggi più belli che il pianeta ha da offrire e uno sguardo più autentico al paese e alla sua gente — e non sei contrario a un buon splash — la costa del Fiordo è probabilmente la tua tazza di tè.

Qui è tutto all’aria aperta. Risalite l’Hornelen, la scogliera più alta d’Europa. Andare un po ‘ più leggero di livello esperto su uno dei sentieri del Mare del Nord. Island hop da Solund, l’isola più occidentale della Norvegia (assicuratevi di controllare il faro Utvær), fino a raggiungere l’interno. Affittare una rimessa per barche e non fare altro che guardare l’acqua. Cerca incisioni rupestri di età vichinga a Vingen e Ausevika.

Per spostarsi, considera di viaggiare in barca espressa da Bergen (Norled è la compagnia da cercare) se non stai noleggiando un’auto. Altrimenti, la regione ha un sistema di autobus piuttosto esteso, oltre al piroscafo costiero Hurtigruten operativo quotidianamente. Prova a piantarti a Kalvåg o Værlandet per girare le isole-inoltre, in questo modo, probabilmente avrai quelle viste sul mare dalla tua finestra.

Stavanger e il Lysefjord

Lysefjord, Norvegia
Lysefjord, Norvegia

Roccia del Pulpito e il Lysefjord? E ‘ la regione di Stavanger. Spero che non abbiate paura delle altezze! La spiaggia di Solastranden è un altro hotspot all’aperto, così come il faro di Fjøløy e le gigantesche “Spade nella roccia” sull’Hafrsfjord. Non c’è dubbio: la regione di Stavanger è bellissima.

Ma la città ha tonnellate di appeal, anche. Stavanger (e la più piccola e vicina Sandnes) sono state recentemente designate Capitale europea della cultura: qui troverai enormi festival gastronomici, arte di strada, musei all’avanguardia e tutti i tipi di ristoranti, caffè e boutique. Mentre vaghi per la città abbastanza compatta, dai un’occhiata a Old Stavanger: sono 170 case di legno bianche, l’insediamento di case in legno meglio conservato d’Europa. Qui avrete tutta la raffinatezza di Oslo e la storia di Bergen, pur essendo un po ‘ più fuori dai sentieri battuti.

“Top di Fiordo della Norvegia”

Besseggen trail, Parco Nazionale di Jotunheimen, Norvegia
Besseggen trail, Parco Nazionale di Jotunheimen, Norvegia

Abbiamo coperto Fiordo della Norvegia da Bergen a Alesund — ora parliamo di quello che è un po ‘ più a nord. E prima di pensare, ” Temperature più fredde? Passo!”sappiate che questa zona è in realtà più soleggiata di Bergen e della regione circostante. Quindi non solo hai giornate piacevoli, ma ottieni il vantaggio aggiuntivo di folle più leggere, linee più corte ed esperienze che i tuoi amici a casa sicuramente non hanno avuto (e quelle stesse viste epiche del fiordo).

A Trondheim (la terza città più grande della Norvegia, anche se ancora meno di 200.000 persone), non dimenticate di visitare la cattedrale Nidarosdomen, non proprio 1000 anni. Vai in kayak sul fiume Nidelva o scegli un museo per trascorrere un pomeriggio prima di fare un giro sul tram più settentrionale del mondo, Gråkallbanen. Poi fai la tua scelta tra i numerosi ristoranti fantastici della città: il buon cibo è dietro ogni angolo qui.

Trollheimen, d’altra parte, è esattamente quello che sembra: la terra dei troll. Ci sono montagne spettacolari e un sacco di sentieri per un buon complemento a qualsiasi avventura della città. Noleggia un rifugio, visita il parco acquatico o soggiorna in uno dei tanti rifugi di montagna. Tuttavia, per le montagne ancora più alte (la più alta della Norvegia, in realtà), dirigetevi a Jotunheimen. Sali sulla vetta più alta, Galdhøpiggen, cammina lungo la stretta cresta di Besseggen e lascia il tempo familiarizza con le cascate, i laghi, i ghiacciai e le valli del parco nazionale con lo stesso nome.

Anche il Parco Nazionale di Dovre-Sunndalsfjella è qui. Caribù, bue muschiato, aquile e falchi ruberanno il tuo sguardo di tanto in tanto, così come le viste del fiordo (a cui in qualche modo non sarai abituato ormai). Questo ecosistema alpino è generalmente intatto, e c’è un sacco di accoglienti rifugi di montagna nella zona per allontanarsi da tutto e sentirsi come un vero locale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.