COMMENTO –

Prom stagione mi porta molta preoccupazione. Vado a letto la sera e spero che il mio telefono non squilli nelle prime ore.

Quando lo fa, ciò che viene dopo è la parte peggiore del mio lavoro.

Come agente di polizia, rispondo a molte chiamate inquietanti. Alcuni di questi possono essere scene raccapriccianti crimine o incidente, altri possono essere lesioni inflitte a una vittima del crimine.

Di gran lunga la parte peggiore del lavoro di qualsiasi agente di polizia è dover bussare alla tua porta nelle prime ore del mattino per dirti che tuo figlio è stato ucciso in un incidente. È qualcosa che ho dovuto fare innumerevoli volte; non diventa mai più facile.

Ho quella sensazione di malessere nello stomaco. Comincio a pensare a mio figlio. Per prima cosa, trovo la tua casa al buio e chiudo la porta dell’incrociatore. Sono sempre consapevole di quanto forte suoni quella porta che si chiude nel cuore della notte. Il mio cuore mi esce dal petto. C’e ‘ sempre un’ambulanza dietro l’angolo, nel caso tu vada in stato di shock quando ti dico la terribile notizia che mi hanno mandato a passare.

Mentre cammino fino alla tua porta, mi viene subito ricordato che quello che sono qui per dirti cambierà la tua vita per sempre. Il prossimo è bussare alla porta, poi vedere una luce si accende dentro. Le serrature sono disfatte; la porta si apre e appare una persona. Spesso quando i nostri occhi si incontrano ti sembra di percepire perché sono a casa tua. Spero di non riconoscerti perche ‘ e ‘ora di dirti che il tuo peggior incubo si e’ avverato. Non esiste un modo semplice per dirlo se non direttamente.

” C’è stato un brutto incidente e tuo figlio è morto.”

Non ci si abitua mai e si ricorda ogni volta come se fosse ieri.

Conosco molti giovani adulti che non sono mai tornati a casa, molti dei quali erano miei amici. Non hanno mai saputo che sarebbero morti quella notte in così giovane età. Ma l’hanno fatto; ecco perché si chiama incidente. Non era pianificato, ma è successo. Ogni volta, nessuno può crederci o se lo aspettava.

E non puoi mai prepararti per questo. Ma si può fare qualcosa per impedirlo.

Ho visto molti genitori che iniziano con ciò che credono siano buone intenzioni, consentendo ai minorenni di bere a casa loro. Questi stessi genitori sembrano storditi quando la tragedia è il risultato di queste parti minorenni.

Sento spesso “sono tutti bravi ragazzi.”Beh, i bravi ragazzi a volte pensano al momento e prendono decisioni sbagliate. Alcuni bravi ragazzi vanno in prigione o finiscono morti. E, sì, i bravi ragazzi uccidono altre persone. I risultati di una cattiva decisione possono durare una vita.

Domenica 23 giugno 1996 ricevetti una telefonata a casa. Un residente di Marshfield di 18 anni stava bevendo a una festa di laurea a Cohasset. Sulla strada di casa, a Marshfield, ha perso il controllo del suo veicolo, ha colpito un palo di servizio ed è morto. Di conseguenza, la sua famiglia ha combattuto per una legislazione più dura che divenne noto come la legge ospite sociale.

Ai sensi della legge, “fornire” si intende consapevolmente o intenzionalmente fornire, dare, fornire o consentire a una persona sotto i 21 anni di possedere bevande alcoliche su beni di proprietà o controllati dalla persona addebitata.

Se si viola la legge ospite sociale e consentire minorenni bere nella vostra casa, si invia il messaggio al vostro bambino che è OK per infrangere la legge.

Non inviare il messaggio sbagliato. Secondo la legge non c’è difesa come: “Non abbiamo comprato l’alcol; abbiamo solo lasciato bere i bambini qui.”

Ti incoraggio a conoscere i numeri di telefono degli amici di tuo figlio e dei loro genitori. Sapere dove vivono e fare tutto il possibile per controllare su di loro. Essere ficcanaso; cercare le loro camere e le auto. È tua responsabilità fare tutto il possibile per tenerli al sicuro.

Dai ai tuoi figli buoni consigli, insegna loro a obbedire alla legge, abbraccia e bacia ogni occasione che hai. Non si sa mai quando sarà l’ultima volta.

Abbiamo avuto abbastanza morti senza senso a causa di incidenti legati all’alcol qui a Marshfield e in tutto il Massachusetts. La legge di Melanie e la legge sull’accoglienza sociale sono solo due esempi.

Per favore, per favore, fai tutto il possibile per assicurarti che non bussiamo alla tua porta nel cuore della notte.

Phillip A. Tavares è il capo della polizia di Marshfield e direttore della Task Force anticrimine della polizia della Vecchia colonia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.