Si stima che tra il 4% e il 22% delle persone con PTSD hanno anche una diagnosi di OCD. Questa frequenza della combinazione di condizioni ha persino portato all’uso del termine” disturbo ossessivo – compulsivo post traumatico”, ma è probabile che il trattamento per il disturbo ossessivo-compulsivo si basi sul targeting del PTSD coesistente.

Non è ancora chiaro come queste condizioni siano collegate, ma si pensa che un numero significativo di malati di OCD abbia subito qualche tipo di trauma nel loro passato – e alcuni sintomi di PTSD come l’ipervigilanza possono manifestarsi in modo molto simile ai sintomi di OCD.

L’ipervigilanza con PTSD può portare a comportamenti che sfidano la logica in quanto l’individuo esegue costantemente azioni ripetitive (controllando le porte sono bloccate, cercando il pericolo, ecc.)

È abbastanza comprensibile che una persona che ha attraversato un incendio possa diventare ossessionata dal pensiero di lasciare il forno acceso e causare un altro incendio, o qualcuno che è stato svaligiato può controllare ripetutamente che le porte e le finestre siano bloccate – ma è importante sapere quando i sintomi diventano più di questo – e quando potrebbe essere PTSD o OCD.

I sintomi di PTSD e DOC sono notevolmente simili, con sintomi OCD detto di essere (tra gli altri): ‘ricorrenti e persistenti pensieri, impulsi, e/o immagini che sono visti come invadente e inappropriato. L’esperienza di questi pensieri, impulsi e/o immagini causano anche notevole angoscia e ansia’; ‘ comportamenti ripetitivi (ad esempio, lavaggio eccessivo delle mani, controllo, accaparramento o costantemente cercando di mettere le cose intorno a te in ordine) o rituali mentali (ad esempio, spesso pregando, contando nella tua testa o ripetendo frasi costantemente nella tua mente) che qualcuno sente di dover fare in risposta all’esperienza di pensieri ossessivi’; e ‘ concentrarsi sul tentativo di ridurre o eliminare l’ansia o prevenire la probabilità di un qualche tipo di evento temuto o situazione’ – tutto questo suona familiare giusto?!

Quindi perché PTSD e OCD sono collegati?

È comprensibile che per le persone che hanno vissuto un evento traumatico, possano sentirsi costantemente ansiosi e avere preoccupazioni per la loro sicurezza – i comportamenti compulsivi possono far sentire una persona più in controllo, sicura e ridurre l’ansia a breve termine.

Qualsiasi trauma che sarebbe abbastanza grave da causare potenzialmente i sintomi del DOC potrebbe anche avere la possibilità di causare PTSD nello stesso individuo, e questo può essere il motivo per cui PTSD e OCD si trovano così comunemente insieme.

Ottenere aiuto per il tuo PTSD e OCD

È chiaro che esiste una relazione tra PTSD e OCD, ‘ma a volte i comportamenti ossessivo-compulsivi si insinuano su di te e quindi non è così ovvio. Hai notato, dopo il tuo trauma, che hai nuovi comportamenti idiosincratici, anche quelli che non hanno senso? Pulisci ossessivamente (te stesso o la tua casa)? Tutto improvvisamente deve essere perfetto?’

Se hai PTSD e OCD, è molto importante cercare un trattamento. Ci sono una serie di trattamenti efficaci disponibili sia per PTSD e OCD.

Puoi saperne di più sul trattamento del disturbo ossessivo-compulsivo da OCD-UK, la principale organizzazione benefica nazionale, che lavora in modo indipendente con e per quasi un milione di bambini e adulti le cui vite sono affette da disturbo ossessivo-compulsivo (OCD).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.