Intervista con Yau Man Chan

Di Liang Liu, NCTTAPublic Relations Director

Congratulazioni per il tuo recente successo su Survivor. Sei stato votatoil sopravvissuto Fan preferito delle isole Fiji. Come ti fa sentire?

Beh, sono rimasto molto sorpreso. Non pensavo che avrei fatto niente di così straordinario. Poi scoprire che piacevo a tutti è stato molto, molto sorprendente.

Eri un fan di Survivor?

No, non ho guardato lo spettacolo. L’unica volta che ho guardatolo spettacolo è stata la prima stagione nel 2000. L’unica ragione per cui l’ho guardato eraperché è stato girato nel Borneo, proprio dove sono cresciuto. Così per curiosità l’ho guardato.

Com’è stata la tua esperienza?

È stata un’esperienza incredibile. Era molto più caldo di quanto pensassi. Sai quando ho scoperto che sono andato avanti, ho iniziato a guardare alcune delle serie precedenti da Netflix per abbinare alcune delle serie precedenti. Non sembrava così male come quello che realmente erasull’isola. Non mi aspettavo quanto fosse terribile.

Come sei stato coinvolto in questo? Come facevi a saperlo?

Beh, in realtà le persone sopravvissute volevano più diversità nello show, così hanno iniziato a reclutare persone. Non mi rendevo conto di quanto fossero reclutati dal campionato NCTTA della comunità di tennis da tavolo a Ohioin marzo, mi sono imbattuto in un paio di ufficiali NCTTA, che hanno detto che erano anche invitati a candidarsi. Sono stato uno di quelli che ha ricevuto una e-mail che ha detto, “Heyif siete interessati a Survivor, si prega di chiamare questo numero.”Credo che per curiosità, l’ho chiamato. Quando ho chiamato il produttore, dopo aver scoperto che sono cresciuto nel Borneo, era molto interessato e continuava a sollecitarmi ad applicare

Quando sei arrivato alle Isole Fijiislands?

Le riprese sono iniziate nell’ultima settimana di ottobre, eè andato avanti per 6 settimane. Ed ero a casa per il primo fine settimana di dicembre,

Come è stato l’allenamento? Come ti sei preparato?

Non mi sono davvero preparato per questo. Sono appena andato lì come itis.

Vuoi tornare indietro?

Non particolarmente. Vorrei tornare a vedere Fijiagain per vedere Fijifrom una prospettiva più piacevole. Da dove eravamo, eravamo all’angolo nord-orientale, in una delle isole molto disabitate, quindi non c’era nulla lì. Ma l’altra parte delle Figiè dove vanno tutti i turisti. Dovrebbe essere molto lussuoso. C’è sicuramente uno scenario molto bello, dove l’oceano è molto chiaro. Quindi deve essere un posto da visitare.

Puoi approfondire le tue esperienze sull’isola delle Fiji?

È stato molto più difficile di quanto sembri in televisione. Forexample, ogni episodio che Lei vede in TV è 45 minuti lunghi, quando Lei prende outthe gli annunci pubblicitari. In realtà sono 3 giorni di tempo reale reale. Quindi sono davvero 3 giorni di noi che soffriamo davvero. E in realtà non ci danno alcun cibo o wateroff fotocamera. Quindi eravamo sempre molto affamati. Quindi, a meno che se wewin ricompensa sfide, non si arriva a mangiare. Ci sono zanzare e insetti ovunque. Niente carta igienica, niente sapone. Abbiamo 1 cambio di biancheria intima e basta. Un paio di scarpe, quindi è piuttosto brutto.

Passando all’aspetto del tennis da tavolo, come DivisionDirector della California settentrionale del NCTTA negli ultimi anni, come ti piace il futuro del tennis collegiatetable negli Stati Uniti?

Penso che abbiamo una lunga strada da percorrere. Negli ultimi tre anni, quando ho gestito la divisione qui, certamente visto un miglioramento nel numero di scuole partecipanti e sicuramente nella qualità di collegiate tabletennis. Ma penso che fino a quando non potremo ottenere la sanzione NCAA e avere più sostegno dalle scuole, è una strada molto, molto dura davanti a noi da sviluppare. Ad esempio, delle scuole californiane del Nord, la maggior parte di loro come UC Davis, Humboldt State, sai come UCBerkeley, ottiene assolutamente zero supporto dalla scuola. Quindi, in effetti, a Berkeleyquando ho iniziato, non avevamo nemmeno una stanza in cui giocare. Nel secondo anno, abbiamo finalmente ottenuto noi stessi approvato come un club sportivo ufficiale sanzionato, cheha preso un sacco di lavoro. E poi ci hanno dato un blocco di 4 ore ogni settimana per una stanza in cui giocare, di nuovo senza soldi per comprare attrezzature per giocare . Così ho dovuto todonate 6 tavoli per giocare su e farli iniziare. Quello era come wastto difficile ottenga il ping-pong iniziato in molte delle scuole.

Pensi che molti dei problemi principali siano situazioni finanziarie?

Sì, è una finanziaria .Ci sono molti buoni giocatori provenienti da ranghi junior, ci sono molti club che hanno molti giocatori junior.Ma non c’è supporto a livello collegiale, molti di loro perdono interesse e non hanno tempo per giocare perché non hanno un programma di studi e così via. Spero che con il tennis da tavolo collegiale come programma regolare, potremmo mantenere l’interesse sostenuto e sperare che possano continuare a praticare il tennis da tavolo.

Il ping-pong negli Stati Uniti slegati è uno sport piuttosto nuovo, e non lo èmolto sviluppato, a differenza del basket e del calcio. Cosa pensi che sia un modo migliore per il pubblico di capire meglio il tennis?

Penso che per loro di capirlo, di averepiù copertura televisiva. Per esempio, quando ESPN coperto ping-pong, e whenDanny Seemiller ha fatto il commento, è stato veryhelpful perché la gente guardava e che questo era un 11 pointgame, che questo era un ciclo. Il commento aiuta sicuramente. Quindi penso che con la copertura moretelevision, la gente saprebbe di più su di esso. Sai, quando guardi sport come il basket, voglio dire che ogni bambino all’angolo della strada gioca a basket.Conoscono tutte le regole, conoscono tutte le tecniche, Imean lo vedono in TV, quindi non abbiamo bisogno di insegnare loro veramente. Ma con tabletennis, tutti giocano nel seminterrato, stupidi giochi di pong nel seminterrato e regole perché non hanno mai visto la cosa reale.

Come sei stato coinvolto con l’NCTTA?

Sono stato coinvolto con il club per un po’. Ho visto e lavorato con un certo numero di allenatori inthe San Francisco Bay Area. Vedo un sacco di ragazzi molto motivati e di altissimo livello nei club, dalla scuola elementare alla scuola elementare alla scuola media, e mi chiedo cosa sia successo a loro quando vanno al college, sai, improvvisamente scompaiono. Così, quando ho deciso di vedere cosa posso fare per contribuire a partecipare al programma acollege, quando ho guardato Berkeley, che era dove ho lavorato, scoperto che c’era un programma di ping pong dove era piuttosto inattivo. Così ho founda alcuni ragazzi del college che erano giocatori di tennis da tavolo e ha chiesto, ” Hey, si shouldstart un club di tennis da tavolo e sarò il vostro consulente di facoltà di sponsorizzare voi guysto farlo tornare su e andare.”Così un paio di anni fa, quando c’eraCollegiate Campionati di tennis da tavolo in Californiain Fremont, sono stato in grado di dare una mano e sono stato coinvolto con loro .

Come sei stato coinvolto tu stesso con il ping pong?

Oh, ho sempre giocato. Ho sempre giocato da quando ero un bambino. Quando ero al MIT, stavo giocando nei club e presto. Quindi ho sempre giocato a ping pong. E dopo essermi laureato al MIT eavevo un vero lavoro, mi sono fermato per un po’. In realtà ho smesso per 20 anni. Quindiquando la mia piccola figlia voleva giocare, ho deciso di ricominciare. Non volevo insegnarle, perche ‘ non volevo istruirla. Questo è quando ho iniziato tolook per i club, e sono stato in grado di trovare tanti buoni club nella Bay Area, andgot lei con un allenatore veramente buono. E lei si interessò molto e continuai a giocare, e riaccesi il mio interesse e ricominciai a giocare da quando tornai.

C’era qualcosa che ha iniziato la tua carriera di ping pong, o era solo puro interesse?

Era solo una cosa che tutti stavano giocando quando stavo crescendo.

Dov’era questo?

Sono cresciuto in Malaysia.So il ping pong è stato uno degli sport che….sai, ping pong ebadminton era uno di quegli sport classici che abbiamo giocato.

Qual è stato il momento più memorabile della tua carriera nel tennis da tavolo?

Vediamo, in uno dei tornei di doppio in cui ho giocato con mia figlia, penso che siamo finiti al secondo posto in uno dei tornei locali. E fu allora che aveva 11 anni. Ed e ‘ stato fantastico.

Quanto spesso pratichi in questi giorni?

Ho fatto molto più coaching. Mi alleno probabilmente un fewtimes una settimana. Ma trascorro molto più tempo ad allenare sia i giovani adulti che gli adulti.

Fai qualche allenamento con il club tabletennis di Berkeley?

Sì, faccio un po ‘ di coaching con loro. Quando la scuola è insession Io di solito impostare un robot per aiutarli a perfezionare le loro tecniche.

E quanto spesso lo fai?

Si incontrano solo due volte a settimana, e io sono solo in grado di spendere una volta alla settimana con loro.

Come ha reagito la tua famiglia con te in survivor?

Oh, erano molto entusiasti. Quando ho scoperto che ho la possibilità di andare avanti, ho chiesto alla mia famiglia e mi hanno detto “Certo, sarà bello”, quindi ho avuto tutto il supporto.

Sapevi di essere su Wikipedia?

Sì (ridendo), qualcuno me ne ha parlato e ho dato un’occhiata.Ma penso di dover correggere alcune cose lì. Non lo so chi ha scritto theoriginal.

Come ci si sente ad essere su Wikipedia?

Beh, so che sono sorto come attore (ridendo).

Quante volte qualcuno in modo casuale per strada dice: “Ehi, è quel ragazzodal sopravvissuto, posso ottenere il tuo autografo?”

Probabilmente un paio di volte al giorno.

Ti fa sentire molto bene?

Beh, si sente molto bene, ma spero che non diventi vecchio e noioso giusto?

Immagino che quando vado all’aeroporto, è quando ricevo molte più persone che mi incontrano.

Quali sono i tuoi altri hobby al di fuori del ping pong?

Lavorazione del legno e faccio qualche lavoro di giardinaggio nel cortile sul retro. Sono un bel ciclista. Ma lo giro solo quando il tempo è bello, non quandoè troppo caldo o troppo freddo, o troppo ventoso.

Qual è il tuo futuro con il ping pong?

Penso che continuerò a giocare fino a quando non sarò troppo vecchio. E poi cambierò in pips lunghi, o qualcosa di brutto. E fare un sacco di coaching.

Un’altra domanda. Qual è il tuo futuro con l’NCTTA?

Spero di continuare a partecipare. a causa del mio coinvolgimento con Survivor e altri obblighi con CBS per i prossimi mesi, probabilmente non sarò in grado di essere il DivisionDirector della California del Nord per NCTTA per il prossimo anno. Ma dopo che tutti i miei obblighi saranno finiti,e se ce ne sarà bisogno, tornerò sicuramente di nuovo alla divisione. E certamente mi offrirò di nuovo volontario per l’organizzazione nazionale, se richiesto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.