per saperne di Lenny, completo di e-mail agli abbonati di seguito:

Carissimi Lennys,
Quando abbiamo iniziato tracciando Lenny quasi quattro anni fa, siamo stati casualmente in riferimento a quest’avventura come il nostro fresco sorella — qualcuno che è stato lì, fatto che, qualcuno che ha imparato dai suoi successi e i suoi fallimenti. Ma questa newsletter è cresciuta ben oltre quel sogno. Era la nostra più cara speranza di poter creare uno spazio in cui nuove voci fossero sicure per parlare e parlare ad alta voce. Ma non l’abbiamo creato noi.
Hai fatto.
Quello che hai creato — una comunità ferocemente appassionata di lettori dedicati, scrittori e artisti — è più di quanto avremmo mai potuto chiedere. Perché, naturalmente, Lenny SEI tu: ogni politico, ogni giornalista, ogni attivista, ogni illustratore, ogni atleta che ha condiviso le sue parole qui.
Scusa la nostalgia — stiamo guardando indietro oggi perché questo è il capitolo finale di Lenny.
Nei tre anni da quando abbiamo iniziato, Internet si è aperto per gli scrittori sottorappresentati in modi che non avremmo previsto o creduto dal nostro bunker del 2015. È stato un onore far parte di quella brigata, e non vediamo l’ora di vedere come coloro che hanno forgiato quel percorso continuino a mantenere lo spazio dopo che Lenny se n’è andato.
Mentre non c’è una ragione per la nostra chiusura, questo cambiamento consente una crescita e un cambiamento nelle prospettive — la nostra e la vostra. Ma possiamo chiedere un favore? Per favore, continua a spingere in avanti le voci che hanno bisogno di una piattaforma, le storie non raccontate che meritano di essere ascoltate, la diversità che l’industria editoriale afferma di apprezzare ma non ha mai padroneggiato.
E sapere (e sappiamo che si fa!) che, per quanto potente sia la narrazione, è solo metà del lavoro. Ciò che viene dopo è altrettanto importante. Il vero cambiamento richiede lavoro, e parte di questo lavoro arriverà questo novembre. Non c’è niente di più critico per contrastare la devastazione quotidiana dell’attuale regime che le elezioni di medio termine. Bussare alle porte degli sconosciuti, guidare le persone che non possono guidare se stessi alle urne, ospitare una festa cartolina-scrittura per incoraggiare gli elettori improbabili, tela ai concerti di Taylor Swift. Fai tutto il necessario.
Dai finali inevitabilmente arrivano nuovi inizi, quindi nel numero di oggi, ci stiamo concentrando sulla rinascita. I nostri redattori Lenny si mettono tre racconti di comunità che si rifiutano di autodistruggersi e costruire invece, dal razzismo, oppressione, e il cambiamento climatico, per trasformare le sfide in opportunità:
-Kaitlyn Greenidge incontra i doulas che stanno combattendo contro la crisi di salute materna per le donne nere.
—Tahirah Hairston viaggia in Messico per imparare come i biologi marini stanno usando la fecondazione in vitro per salvare le nostre barriere coralline.
—E Kristine Mar esamina l’ancora di salvezza che i programmi di rientro in prigione come Freedom Overground di Atlanta forniscono alle persone LGBTQ precedentemente incarcerate.
Vogliamo ringraziare le tre donne notevoli di cui sopra, e tutti coloro che hanno portato Lenny alla vita, tra cui il core queens (e un re) Jessica Grose, Ben Cooley, Laia Garcia, Doreen St. Félix, Dianca London Potts, Mikki Halpin, Liz Watson …
E per lo più, veramente, i nostri lettori — grazie per averci permesso di agganciare il nostro carro apple alla tua stella. Confidiamo che la missione di Lenny di amplificare voci inaudite e le complessità dell’esperienza femminile ruggiranno ancora più forte dentro (e fuori) ognuno di voi. Terremo le orecchie al guscio per il suono dei tuoi piani in azione.
Ama sempre,
Lena Dunham, co-fondatrice
?Jenni Konner, co-fondatrice

LEGGI di PIÙELena Dunham ha lasciato l’ovaio rimosso mesi dopo l’isterectomia

ottobre. 18, 1:58 p.m. Questa storia ha affermato erroneamente che Conde Nast possedeva Lenny Letter. THR si rammarica dell’errore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.