José de Escandón (nato nel 1700; morto nel 1770), fondatore di Nuevo Santander. Nato a Soto la Marina, Santander, Escandón arrivò in Nuova Spagna nel 1715 e si stabilì a Querétaro, dove partecipò a numerose campagne contro le tribù indiane del nord, la più notevole delle quali è la pacificazione della Sierra Gorda. In risposta agli attacchi indiani intorno Nuevo León e la minaccia di espansione inglese e francese dalla Florida e Louisiana in Texas, il viceré, il primo conte di Revillagigedo, selezionato Escandón per conquistare e risolvere la regione intorno Tamaulipas ed entrambi i lati del basso Rio Grande. Nel 1749, dopo una vasta pianificazione ed esplorazione, Escandón guidò una forza colonizzatrice di oltre 3.000 persone a Tamaulipas e fondò ventuno comunità spagnole e Tlaxcalane e cinquantasette missioni francescane e tre domenicane. Per pacificare le tribù ribelli della zona, concesse loro terreni e forniture agricole e assegnò istruttori Tlaxcalan alle loro comunità. La nuova regione, Nuevo Santander, divenne una delle colonie di maggior successo sulla frontiera settentrionale della Nuova Spagna e il luogo di nascita dell’industria del bestiame del Texas.

Vedi anchemissioni: America spagnola; Nuevo Santander; Rebelión Sierra Gorda.

BIBLIOGRAFIA

Lawrence Francis Hill, José de Escandón e la fondazione di Nuevo Santander: Uno studio sulla colonizzazione spagnola (1926).

John Francis Bannon, The Spanish Borderlands Frontier, 2d ed. (1974), pp. 139-140.Oakah Jones, Los Paisanos: Spanish Settlers on the Northern Frontier of New Spain (1979), pp. 65-72.

Bibliografia aggiuntiva

González Salas, Carlos. “L’opera del Coronel Don José de Escandón en la evangelización del Nuevo Santander.”Humanitas 23 (1990): 269-288.

Osante, Patricia. Origini del Nuovo Santander (1748-1772). Città del Messico: Universidad Nacional Autónoma de México, Instituto de Investigaciones Históricas; Ciudad Victoria: Univ. Università Autonoma di Tamaulipas, 1997.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.