Circa la metà degli afroamericani ha conteggi di neutrofili inferiori agli intervalli normali riportati dalla maggior parte dei laboratori. Questo può essere correlato a un polimorfismo genetico del gene Duffy Antigen Receptor Chemokine (DARC). Senza segni o sintomi di infezione, la conta assoluta dei neutrofili (ANC) inferiore è definita Neutropenia etnica benigna (BEN). I dati suggeriscono che avere BEN non mette i pazienti a rischio di neutropenia severa. Tuttavia, in precedenza precluso molte persone di essere trattati con clozapina a causa di ANCS inferiori ai valori di monitoraggio FDA degli Stati Uniti specificati. Nel 2015, la FDA ha aggiunto un algoritmo separato per il monitoraggio ANC nei pazienti con BEN. Se i pazienti di origine africana o mediorientale hanno valori di ANC inferiori a 1500 cellule / µL senza che la malattia o i farmaci contribuiscano, un medico può fare una diagnosi di BEN senza una consultazione ematologica e presentare questa diagnosi al sistema clozapine REMS. BEN può verificarsi anche in altri pazienti, ma è raro. Con BEN, i pazienti possono essere trattati in modo sicuro a valori di ANC inferiori al solito. Test genetici di routine non è raccomandato. I pazienti affetti da BEN possono iniziare la terapia con clozapina con due valori di ANC superiori a 1000 cellule / µL. Le ANC cambiano nel tempo e alcuni pazienti possono scendere sotto i 1000 periodicamente. La clozapina non deve essere interrotta a meno che l’ANC non scenda al di sotto di 500 cellule/µL. Visualizza il protocollo di monitoraggio FDA per ulteriori informazioni, tra cui come e quando rispondere ai risultati ANC bassi. Per molti con BEN, i valori di ANC aumentano leggermente dopo l’inizio della clozapina. Inoltre, la neutropenia mattutina può contribuire a valori bassi in modo che i pazienti con sospetto BEN possano considerare una certa attività prima che i livelli siano disegnati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.