il Credito: Helen Maybanks

Bella – the Carole King Musical racconta la commovente e incredibile storia di un leggendario cantautore, la cui musica è stata la colonna sonora della vita di diverse generazioni. La scala temporale si estende dalla sua grande occasione nel mondo della musica, all’età di 16 anni, alla fine degli anni ‘ 50, fino alla registrazione del suo intramontabile album classico Tapestry nel 1971. La storia traccia il suo tumultuoso matrimonio con il paroliere Gerry Goffin.

Jukebox musical sono spesso un successo con il pubblico, e così bello sta dimostrando. Attualmente sta ricevendo un’accoglienza estatica al Churchill Theatre di Bromley – la sua attuale tappa di un tour nel Regno Unito. Dove questo si distingue da un campo occupato è che i numeri musicali sono germani alla trama, dando una visione dello stato emotivo di King e stratificando canzoni ben note con una storia della genesi e un ulteriore livello di significato (specialmente sul tetto).

Daisy Wood-Davis è spettacolare come Carole King. Non solo ha una voce formidabile, ma vive il personaggio e la porta in vita sul palco. Il viaggio dal volto fresco, aspirazionale sedicenne a una donna matura e madre di due figli che si contendono un enorme successo professionale ma difficoltà personali è una sfida per qualsiasi attore. Ma Wood-Davis individua momenti di transizione su questo arco con sorprendente abilità. Con il tempo si arriva a sentire la sua esecuzione (Mi fai sentire come) Una donna naturale, sei così emotivamente estasiato che il risultato è elettrizzante.

Bella La storia di Carole King

Credit: Helen Maybanks

Wood-Davis fa parte di un eccellente ensemble. Adam Gillian impressiona come Gerry Goffin, il suo partner di scrittura e marito, catturando l’essenza di qualcuno eccessivamente idealista e in ultima analisi autodistruttivo. Tuttavia gli scrittori saggiamente evitare permettendo bella per diventare uno studio forense di un matrimonio fallito, o per impantanare il pubblico con dettagli domestici. Invece, la storia è costellata di personaggi che forniscono sollievo comico. Laura Baldwin e Cameron Sharp scintilla fuori a vicenda come amici e contemporanei Barry Mann e Cynthia Weil. Entrambi intrattengono il pubblico attraverso l’accattivante ipocondria di Mann e l’arguzia rapida e spesso acida di Weil. Oliver Boot merita una menzione anche per il suo ruolo di produttore Donnie Kirshner, che vince più della sua parte di risate.

Beautiful The Carole King Story

Credit: Helen Maybanks

Beautiful è uno spettacolo per chi ama o ha vissuto la musica degli anni ’60 e dei primi anni’ 70. È una celebrazione dei suoni e della cultura di un’età dell’oro. Hit dopo hit sono portati alla vita da cantanti paillettes da un ensemble considerevole. La maggior parte sono brani che hanno avuto un enorme successo per altri artisti tra cui The Righteous Brothers, The Drifters e The Shirelles. Potresti conoscere alcune canzoni attraverso altre interpretazioni, come The Loco-Motion – un successo iniziale per la principessa pop antipodea Kylie Minogue – e Chains, coperto dai Beatles. Combinare l’output di due coppie di cantautori è un colpo di genio puro da parte dello scrittore – lascia bello con un pozzo profondo delle canzoni che hanno definito un’epoca tra cui scegliere.

Bello è tutto ciò che un musical jukebox dovrebbe essere. Offre una serata enormemente divertente, e un vero e proprio evento teatrale. Questa produzione è liscia e non manca una nota. I biglietti si stanno esaurendo velocemente, quindi prendili finché puoi.

Pubblicità. Scorri fino a continuare a leggere.

Cast: Daisy Wood-Davis, Adam Gillian, Laura Baldwin, Cameron Sharp, Susie Fenwick, Oliver Boot Direttore: Marc Bruni Scrittore: Douglas McGrath Teatro: Churchill Theatre Bromley Durata: 150 minuti Date: 11 gennaio 2020-18 gennaio 2020 Prenota ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.