Che cos’è il Backflush Costing?

Backflush costing è un sistema di costo del prodotto generalmente utilizzato in un ambiente di inventario just-in-time (JIT). In breve, è un metodo contabile che registra i costi associati alla produzione di un bene o di un servizio solo dopo che sono stati prodotti, completati o venduti.

Il”flushing” dei costi fino alla fine del ciclo di produzione elimina il monitoraggio dettagliato delle spese, come i costi delle materie prime e della manodopera, durante tutto il processo di produzione, che è una caratteristica dei sistemi di costing tradizionali. Backflush costing è anche comunemente indicato come backflush contabilità.

Che cosa significa Backflush Costing?

Poiché le voci di diario non sono state fatte come inventario è stato utilizzato, ragionieri e devono utilizzare standard o normale costo di lavorare a ritroso per assegnare i costi ai prodotti finiti. In questo senso, i costi associati alla produzione dei prodotti vengono “rispolverati” nel ciclo dopo il fatto e assegnati ai beni e alle categorie appropriati.

Questo sistema di calcolo dei costi è particolarmente utile per prodotti più complessi che richiedono diverse fasi di produzione. Normalmente, ogni fase della produzione richiederebbe una voce di diario separata per tenere traccia dei costi durante tutto il processo di produzione. Questo può aggiungere fino a centinaia di voci per un singolo prodotto. Ora immagina se l’azienda produce un paio di centinaia di prodotti. Si aggiunge fino a una tonnellata di contabilità che è un po ‘ inutile.

Il sistema backflush costing elimina le voci di diario non necessarie durante tutto il processo e semplifica le funzioni di contabilità e amministrative senza perdere troppi dettagli o informazioni. Tuttavia non funziona bene per tutti i prodotti o sistemi di produzione.

Esempio di costi di Backflush

Ad esempio, supponiamo che la Società XYZ produca widget. Ha una varietà di scelte nel modo in cui gestisce l’ottenimento e la registrazione dei costi delle sue materie prime e del lavoro. Ad esempio, potrebbe ordinare un anno di parti di widget ogni gennaio e immagazzinarle per l’uso durante i prossimi 12 mesi di produzione di widget. Oppure potrebbe ordinare le parti del widget una volta al mese e immagazzinarle per l’uso durante la produzione di ogni mese. Oppure potrebbe ordinare le parti del widget solo dopo aver ricevuto un ordine da un rivenditore, il che riduce al minimo i costi che la Società XYZ dovrà sostenere per archiviare le parti del widget.

Quest’ultima idea fa parte del metodo just-in-time di gestione dell’inventario. Nel momento in cui la società XYZ deve pagare le fatture per quelle materie prime (ad esempio, 90 giorni), avrà già venduto o almeno finito di produrre i widget e avrà quindi molto più denaro a disposizione per pagare quelle fatture.

Di conseguenza, la Società XYZ decide di utilizzare backflush accounting, in base al quale registra le materie prime, la manodopera e altri costi nel suo costo dei beni venduti e nei suoi conti di inventario dei prodotti finiti in un punto predeterminato del processo di produzione (di solito al momento del completamento, della vendita, della spedizione al cliente o simili). Di conseguenza, backflush contabilità risultati nella registrazione molto poco nel lavoro di una società in conti di processo.

Quando viene utilizzato Backflush Costing?

Backflush costing è generalmente utilizzato da aziende che mantengono bassi livelli di inventario e sperimentano un elevato fatturato nell’inventario. È perché i costi sono ancora registrati relativamente vicino al giorno in cui sono sostenuti. Le aziende con un fatturato di inventario lento tendono a registrare i costi man mano che vengono sostenuti, poiché il prodotto potrebbe rimanere invenduto per un periodo di tempo più lungo.

Il metodo backflush costing funziona particolarmente bene, dove molti costi diversi vanno nella produzione di un bene. In tal caso, può semplificare in modo significativo il processo contabile. Di conseguenza, molte aziende manifatturiere con processi di produzione complessi utilizzano il backflush costing. Tuttavia, le aziende che vendono prodotti più personalizzati sono meno adatte a un metodo di calcolo dei costi di backflush, poiché il costo unitario varierà.

Il backflushing è una soluzione teoricamente elegante alla complessità di assegnare i costi ai prodotti e alleviare l’inventario, ma è difficile da implementare. La contabilità Backflush è soggetta ai seguenti problemi:

  • Richiede un conteggio accurato della produzione. Il numero di prodotti finiti prodotti è il moltiplicatore nell’equazione di backflush, quindi un conteggio errato allevierà una quantità errata di componenti e materie prime dallo stock.
  • Richiede una distinta base accurata. La distinta base contiene una descrizione completa dei componenti e delle materie prime utilizzate per costruire un prodotto. Se gli articoli nella fattura sono imprecisi, l’equazione di backflush allevierà una quantità errata di componenti e materie prime dalle scorte.
  • Richiede un’eccellente segnalazione di rottami. Ci saranno inevitabilmente quantità insolite di rottami o rilavorazioni in un processo di produzione che non sono previste in una distinta base. Se non si eliminano separatamente questi articoli dall’inventario, rimarranno nei record di inventario, poiché l’equazione di backflush non li tiene conto.
  • Richiede un tempo di ciclo di produzione veloce. Il backflushing non rimuove gli articoli dall’inventario fino al completamento di un prodotto, pertanto i record di inventario rimarranno incompleti fino al momento in cui si verifica il backflushing. Pertanto, un tempo di ciclo di produzione rapido è il modo migliore per mantenere questo intervallo il più breve possibile. In un sistema di backflushing, non vi è alcuna quantità registrata di inventario work-in-process.

Vantaggi e svantaggi del Backflush Costing

Backflush costing consente alle aziende di assegnare facilmente i costi all’inventario corrispondente. Alla fine del processo di produzione deve essere effettuata una sola annotazione per tenere conto di tutti i costi designati per il prodotto. Tale processo consente alle aziende di risparmiare tempo necessario per registrare i costi durante il processo di produzione, il che riduce i costi contabili.

Tuttavia, le aziende con un fatturato di inventario più lento spesso non possono utilizzare un sistema di costi di backflush, poiché il costo verrà registrato troppo a lungo dopo che è stato sostenuto. Tale metodo di costo spesso non è conforme al GAAP e quindi non può sempre essere utilizzato. Inoltre, può rendere un’azienda più difficile da controllare.

Se un revisore sta cercando di determinare tutti i costi legati a un prodotto specifico, backflush costing non sarà in grado di fornire le informazioni in modo sufficientemente dettagliato. Le aziende che utilizzano il metodo dei costi assegneranno in genere un costo standard a ciascuna unità di produzione. Il costo standard può variare dalla realtà e potrebbe essere necessario riconciliarsi nelle voci contabili future.

Perché Backflush Costing Matters

Backflush costing è un metodo più snello per la contabilizzazione dei costi per produrre beni e servizi. Le aziende possono misurare i costi reali e completi di un particolare ciclo di produzione perché registrano tutti i costi contemporaneamente, alla fine del processo, piuttosto che prima, durante e dopo il processo di produzione. Questo accelera notevolmente l’intero processo contabile, ma ha un prezzo: Backflush contabilità in genere non è conforme ai principi contabili generalmente accettati e rende le aziende difficili da controllare.

Poiché le aziende che utilizzano backflush accounting essenzialmente lavorano a ritroso calcolando i costi dei prodotti dopo che sono stati venduti, finiti o spediti (piuttosto che prima e durante il processo di produzione, che è il metodo tipico e si chiama sequential tracking), spesso assegnano “costi standard” alle unità che producono. Nel mondo reale, le aziende che utilizzano la contabilità di backflush alla fine devono riconoscere le varianze nei costi standard e nei costi effettivi, ad esempio confrontando la quantità di costo del lavoro che assegnano a un ciclo di produzione con la spesa effettiva del libro paga per quel ciclo di produzione.

Backflush Costing vs. Costing convenzionale

Ci sono grandi differenze sia nel tipo di metodo di costing. Con il metodo di calcolo dei costi convenzionale, la voce per le materie prime entra nell’inventario delle materie prime e quindi viene trasferita all’inventario di processo (WIP) e quindi ai prodotti finiti A/C. Secondo il metodo di calcolo dei costi di backflush, le materie prime vengono ordinate solo quando sono richieste e vengono contabilizzate. Sotto il metodo di costo convenzionale, il lavoro e le spese generali vengono addebitati direttamente in WIP; quindi, vengono spostati nell’elaborazione sequenziale che è prodotti finiti e successivamente ai costi delle merci vendute. Mentre nel metodo dei costi di backflush, queste spese sono indirizzate all’inventario dei prodotti finiti o ai costi delle merci vendute.

Vantaggi

  • Processo di contabilità semplificato poiché è necessario effettuare una sola registrazione del diario quando viene utilizzato il metodo di calcolo del backflush e anche alla fine del processo di produzione, il che rende la scelta più semplice.
  • Consente alle aziende di assegnare facilmente i costi per corrispondere all’inventario.
    Consente di risparmiare tempo per le aziende di registrare ogni singolo dato durante il processo di produzione, che a sua volta consente di risparmiare il costo contabile.
  • Semplifica il processo di contabilità e le funzioni amministrative senza perdere molte informazioni dettagliate.

Limitazioni

  • Non è utile per le aziende con un fatturato di inventario lento in quanto il costo registrato sarà troppo lungo dopo essere stato sostenuto.
  • Questo metodo di contabilità non è conforme ai principi di GAAP e quindi non è ideale per l’uso sempre.
  • Il costo standard utilizzato in questo metodo può variare nel tempo e quindi non fornire registrazioni contabili accurate in futuro.
  • Non è utile per le aziende del prodotto personalizzato in quanto richiederebbe la creazione di una fattura unica per ogni prodotto, rendendolo un processo ingombrante.

Sommario

  • Backflush costing è utilizzato da aziende che generalmente hanno cicli di produzione brevi, prodotti mercificati e un inventario basso o costante.
  • Backflush costing è un metodo contabile progettato per registrare i costi in condizioni specifiche.
  • Backflush accounting è un altro nome per backflush costing.
  • Backflush costing può essere difficile da fare e non tutte le aziende soddisfano i criteri per condurre backflush costing.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.